ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

L’ADDIO A MARCELLO AMOROSO AMBIENTALISTA VERO DI SAN SEVERO

di DESIO CRISTALLI

Era amico di tanta gente ed aveva arricchito il suo bagaglio umano con il suo ingresso, alcuni decenni or sono, nel mondo ambientalistico di Puglia e di Capitanata nel quale aveva poi conquistato posizioni di vertice. Parlo del dr. MARCELLO ANTONIO AMOROSO, già coordinatore regionale di FARE AMBIENTE PUGLIA, che la notte scorsa è venuto meno a S. Giovanni Rotondo, battuto solo dal ‘male malefico’ che non perdona e che l’ha costretto a tradire per sempre il suo motto di vita: NON TI FERMARE MAI E NON GIRARTI INDIETRO…CHI SI FERMA È PERDUTO! Il caro MARCELLO era nato il 15 ottobre 1960, aveva dunque 58 anni. Del suo meritato titolo di studio di dottore agronomo aveva fatto la sua bandiera, il suo credo socio-territoriale contro tutte quelle ‘vergogne’ tuttora disseminate sulla terra della nostra regione, della nostra provincia e, manco a dirlo, della nostra San Severo. Epiche, nei suoi competenti discorsi ambientalistici, le battaglie combattute: NO TRIV, compostaggio, abbattimento degli alberi di pino ed altre specie arboree ed altre battaglie altrettanto importanti e tante volte sottovalutate dalle istituzioni d’ogni livello. Me ne parlava spesso, lamentandosi della ‘sordità’ di tante autorità incapaci persino di mettere a fuoco i veri e gravi problemi dell’ambiente per quella nota fregola di correre dietro a…cosette elettoralmente redditizie. La salma del nostro sfortunato Amico è stata composta nel salone dell’Oratorio della Parrocchia SAN GIUSEPPE ARTIGIANO, a Porta Torremaggiore, Parrocchia affidata alle cure del comune Amico Don SALVATORE CAMILLO, che domani pomeriggo, alle ORE 17, celebrerà il rito funebre alla presenza di tanti sanseveresi ai quali da oggi mancherà la giovialità ed il sorriso pulito di una persona rispettabile di questo pazzo mondo di arrivisti ed arrampicatori sociali immeritevoli. Nel momento del terreno distacco, l’Editore GRUPPO SALES, la Direzione de LA GAZZETTA DI SAN SEVERO cartacea e on line, l’intera Redazione e le maestranze grafiche e tipografiche si uniscono all’immenso dolore della Famiglia AMOROSO, alla sorella Maria Luisa e in modo particolare del collega in giornalismo prof. LUIGI, che in passato ha operato professionalmente anche ai vertici dell’edizione cartacea della nostra GAZZETTA.

Altri articoli

Back to top button