Comunicati

MARINA DI LESINA: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE EDALCUNIINTERROGATIVI SU BUONE NOTIZIE…ED ALTRO

PREMESSA — Questo Documento fa seguito alla mia Lettera aperta del 18 Novembre

2016 con la quale davo un’informativa sulla Gara d’Appalto per la Progettazione dei lavori per “IMPERMEABILIZZARE IL CANALE ACQUAROTTA” ed a quella del 29.11.16, inviata all’ing. LUCIA DI LAURO, dirigente della Protezione Civile della Regione Puglia e Soggetto Attuatore per la soluzione delle problematiche di Marina di Lesina, con la quale ribadivo all’Ing. DI LAURO la disponibilità alla collaborazione da parte della nostra ASSOCIAZIONE PRO LESINA MARINA. Come noto negli ultimi tempi sono notevolmente migliorati i rapporti con l’ing. Di Lauro e si sta operando in un clima di collaborazione. Questo nuovo clima permette di avere notizie vere in tempo reale ed ognuno di noi è in grado di dare suggerimenti tempestivi. Spero che questo nuovo clima permetta a tutti di arrivare all’obiettivo di riportare Marina di Lesina al posto che le compete tra le località turistiche non solo pugliesi.

LE ULTIME NOTIZIE — I 16 CONDOMINI INTERDETTI NEL NOVEMBRE 2010 — In prossimità di questi Condomini, tra Aprile e Giugno 2016, sonostate eseguite le indagini finalizzate alla progettazione della messain sicurezza degli stessi. La copiosa documentazione disponibile risulta datata Luglio 2016, ma solo pochi giorni fa è stata resa pubblica sul sito della Protezione Civile della Regione Puglia sotto la voce PROGETTO LESINA III (Messa in sicurezza fabbricati adiacenti il Canale Acquarotta). Da una prima lettura si può osservare che le varie Relazioni mettono in evidenza conoscenze già acquisite sulle caratteristichedel terreno su cui poggiano i fabbricati. Se posso esprimere un mio giudizio ritengo che la situazione rappresentata sia migliore di quella che ci si poteva aspettare.In ogni caso il fatto più importante, a mio parere, è che vienedimostrato ancora una volta che il fenomeno delle cavitàsignificative è presente essenzialmente nella fascia di terrenovicina al Canale Acquarotta, cosa che richiede la necessità diintervenire prontamente con i lavori previsti in quella fascia efinanziati da tempo.Altro giudizio che mi sento di esprimere è che la documentazionemanca di una ipotesi di intervento e neppure dice se non ènecessario alcun intervento sui Condomini interessati.Il tempo intercorso tra la stesura della documentazione (Luglio2016) e la pubblicazione (Novembre 2016) poteva essere utilizzatoper dire qualcosa di più.Per esempio i proprietari dei 16 Condomini e noi tutti nonabbiamo ancora capito perché nel novembre 2010 si è procedutoalla interdizione all’accesso nei Condomini.2.2 I lavori di mitigazione della pericolosità geomorfologica inprossimità del Canale Acquarotta — L’inizio di questi lavori, che dovevano essere imminenti da quando il 7.9.2016 il TAR Puglia aveva respinto l’ultimoricorso della TREVI, sembra subire una fase di stallo.Dopo il colloquio telefonico con l’ing. DI LAURO Vi riassumo lasituazione ed il mio punto di vista.Il progetto della C.C.C., dopo aver ottenuto tutti gli altri pareri,deve ottenere il parere relativo alla Valutazione di ImpattoAmbientale (V.I.A.) da una Conferenza di Servizi, che deve dare il parere favorevole sullaV.I.A. ma non si è ancora riunita.Credo che sia nostro compito, ed in tal senso chiedo un consiglio anche all’ing. Di Lauro alla quale invio anche questo miodocumento, porre in atto tutte le azioni necessarie a superarequesto ostacolo facendo in modo da sollecitare la convocazionedella Conferenza di Servizi. Voglio ribadire ancora una volta che, MENTRE SI ASPETTA senza operare, MARINA DI LESINA MUORE! E non possiamo permettere questo adesso che siamo vicini al traguardo dopo dieci anni di impegno dell’Associazione. Ricordo che, una volta superato lo scoglio della V.I.A., la C.C.C.,ove richiesto, dovrà adeguare il Progetto definitivo alle eventuali prescrizioni susseguenti dai vari pareri degli Enti preposti. Per la redazione della progettazione esecutiva sono concessi alla C.C.C. 30 giorni solari, decorrenti dalla data di specifico ordine di servizio del RUP (ing. DI LAURO). Ma questo eventuale Progetto dovrà comunque essere approvato e non vorrei che tutto questo si trasformasse in ulteriori ritardi non più tollerabili, in quanto col passare del tempo potrebbe risultareinutile ogni intervento a Marina di Lesina ormai morta definitivamente…

ing. ANTONIO PALMA

ASS. PRO LESINA MARINA

Altri articoli

Back to top button