Comunicati

Ripercorrendo gli anni dell’episcopato di Mons. Renna: le lettere pastorali dal 2015 al 2016.

Ecco un altro appuntamento con l’excursus riguardante gli anni dell’episcopato di mons. Lucio Angelo Renna. In questo appuntamento verranno ricordati gli scritti redatti dal 2015 al 2016.

Le prime righe di mons. Renna alla nostra Chiesa nel 2015 sono quelle di “Termiti”; una Lettera Pastorale consegnata il Giovedì Santo. Lo scritto è aperto dalle parole di San Paolo Apostolo nella Sua prima lettera ai Corinzi. L’invito è quindi quello d’essere unanimi nel parlare, affinchè ci sia una grande unione tra tutti in armonia. Di conseguenza Mons. Renna esorta i fedeli della Diocesi di San Severo a diventare testimoni di fraternità mediante il linguaggio e le parole, ed al tempo stesso a raggiungere un “abbassamento interiore” che favorisca un’autentica comunione.

I primi a ricevere uno scritto del Vescovo nel 2016 sono i consacrati di tutta la Diocesi, ai quali viene consegnata una lettera intitolata “Dalla libertà l’obbedienza”, che contiene delle istruzioni su come vivere la vita consacrata, analizzandone le differenze tra i tempi passati e quelli attuali. Al tempo stesso si rimarca come governare ed obbedire siano entrambi atti d’amore fraterno.

Tutto il popolo diocesano nel 2016 invece si ritrova a leggere “Come il Padre – l’alfabeto della Misericordia”, una Lettera Pastorale molto significativa, con la quale il Pastore sanseverese guida il proprio gregge nel cammino importantissimo nel Giubileo della Misericordia. La figura d’esempio è ancora una volta San Paolo, con il quale il Vescovo si ritrova a narrare le virtù da vivere in un anno pastorale cruciale per la fede di ogni cristiano.

Angelo Petrucci

Altri articoli

Back to top button