ComunicatiPrima pagina

Risarcimento danni per guard-rail assente sulla sicurezza stradale

Una giovane di 28 anni è morta e un’altra persona è rimasta ferita in un incidente stradale avvenuto in mattinata lungo la statale 89 tra Manfredonia e Foggia. Nell’incidente sono rimasti coinvolti due veicoli, un furgoncino e una utilitaria. In caso di incidente stradale, tutti i danni causati da un difettoso, assente, inadeguato o non a norma guard-rail devono essere risarciti dall’ente proprietario della strada. E’ infatti compito del proprietario della strada (Comune, Provincia, Anas, ecc.) garantire la sicurezza e l’incolumità degli utenti ed adottare tutte le opere necessarie, gestione e manutenzione comprese, per evitare che il tratto stradale possa essere un pericolo per chi lo percorre (art.14 Codice della Strada).  La sola predisposizione ed installazione di un guard-rail come barriera di contenimento laterale non è sufficiente ad adempiere questo dovere; l’ente proprietario deve infatti provvedere ad suo constante controllo e alla sua manutenzione nel tempo per evitare che possa comportare dei rischi per gli utenti. La condotta errata e colposa dell’automobilista, del motociclista e di qualsiasi altro utente come vedremo non libera in automatico il custode della strada dalla responsabilità per i danni subiti dal guidatore durante l’incidente. Si possono consultare alcune sentenze della Cassazione nelle quali al danneggiato è stato riconosciuto il diritto ad ottenere un risarcimento dal proprietario del tratto stradale per i danni subiti a causa di guardrail non a norma.

Giuseppe Marasco

Altri articoli

Back to top button