Prima pagina

Rischio appetiti malavitosi sul raddoppio Termoli-Lesina

Nei giorni scorsi dalle PREFETTURE DI CAMPOBASSO E FOGGIA è arrivato un primo allarme sulla possibilità che l’arrivo di 700 MILIONI DI EURO per il raddoppio ferroviario della TERMOLI-LESINA faccia emergere i…soliti interessi malavitosi sugli ingenti lavori in avanzata programmazione. A tal proposito le due Prefetture di Foggia e Campobasso, insieme a RFI, sono pronte a sottoscrivere un protocollo d’intesa con l’obiettivo di porre un efficace argine alle possibili infiltrazioni della malavita stanziale nei lavori di raddoppio della linea ferroviaria appulo-molisana. Il primo annuncio della situazione e del piano anticriminale è stato fatto nei giorni scorsi dal Prefetto di Campobasso FRANCESCO ANTONIO CAPPETTA al termine della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è svolta nell’aula del Consiglio Comunale di Termoli tra i Comandanti delle Forze dell’Ordine della provincia di Campobasso e le associazioni di categoria dell’intero Molise, anche sul tema delle ACCERTATE INFILTRAZIONI CRIMINALI NELLA VICINA PUGLIA E, QUINDI, NELLA NOSTRA CAPITANATA. E’ stato affermato da tutti i partecipanti all’incontro che bisognerà fronteggiare con decisione i possibili interessi della criminalità su quest’opera interregionale, specialmente ora che arriveranno i 700 MILIONI DI EURO del PNRR per il raddoppio della linea ferroviaria sui 33 chilometri da Termoli a Lesina. L’opera finita consentirà di aumentare considerevolmente il numero dei treni su questa tratta che collega Molise e Puglia, di velocizzare ma anche di regolarizzare a dovere i flussi del traffico ferroviario sulla importante direttrice adriatica Bologna-Ancona-Pescara-Termoli-Lesina-SAN SEVERO-Foggia-Bari-Lecce. Ci auguriamo che l’allarme lanciato in netto anticipo dalle Prefetture di Foggia e Campobasso dissuada certi…malintenzionati di professione di queste parti dal tentare le note scorciatoie delinquenziali per arrivare a mettere le mani sulk sostanzioso malloppo in arrivo per l’importante opera pubblica che riguarda la nostra fascia ferroviaria costiera.

Altri articoli

Back to top button