ComunicatiPrima pagina

San Severo: al Teatro Verdi domenica 9 gennaio il “Gran Galà della Ricerca”.

Sono passati due anni da quando la musica ha lasciato il posto ad un assordante silenzio, i teatri sono stati chiusi, gli artisti si sono fermarti e tutto il mondo è rimasto con il fiato sospeso.

Ma la scienza è andata avanti.
Ed è proprio in nome dell’importanza della ricerca scientifica che ancora una volta Casa Sollievo della Sofferenza, in collaborazione con le Cantine d’Araprí, presenta domenica 9 gennaio il Gran Galà della Ricerca.
Un nome nuovo per celebrare quella che lo scorso anno sarebbe stata la decima edizione del tradizionale appuntamento con il Concerto di Natale che aveva e ancora mantiene come unico scopo quello di raccogliere fondi a sostegno delle attività scientifiche del polo ospedaliero di San Giovanni Rotondo.
Spettacolo e solidarietà per una serata che promette emozioni e sorprese degne delle più importanti platee.
Dal palco del teatro “G. Verdi” di San Severo a condurre questa decima edizione non poteva che essere riconfermata la maestria e il talento dell’attore e presentatore Danilo Brugia, ormai un veterano per questa kermesse artistica, che accompagnerà il pubblico nel susseguirsi dei numerosi artisti che anche quest’anno hanno risposto positivamente all’appuntamento con la solidarietà.
Tra gli ospiti della serata del 9 gennaio a farla da padrona sarà l’attesissima esibizione di una delle più belle voci del panorama italiano, quella della cantante italo algerina Karima che non mancherà di deliziare i presenti con brani indimenticabili che hanno reso grande il genere blues. A dare ancora più risalto e valore all’evento sarà la presenza e il gradito ritorno di uno dei pianisti jazz più apprezzati in assoluto, il Maestro Teo Ciavarella.
Ma non solo musica per questo Gran Galà, sorrisi e spensieratezza saranno affidati alle incursioni del one man show per eccellenza, Demo Mura, che tra ironia e pure arte recitativa saprà regalare attimi di autentica comicità.
Tanti sono anche i volti nuovi di questa decima edizione.
Direttamente da Napoli prima e dal palco di Zelig poi il comico e attore Sasà Spasiano che porterà in scena l’inconfondibile ironia partenopea e ancora risate con le imitazioni di Gabriele Marconi e del personaggio un po’ mago un po’ cabarettista di Albero Alivernini (Made in Sud). Quanti invece tra il pubblico sono fedeli ascoltatori della trasmissione radiofonica Il ruggito del coniglio sapranno certamente riconoscere l’inconfondibile voce che accompagna la rubrica de “Il momento musicale”, quella del comico, cantante e imitatore Max Paiella.
Ballo, canto e recitazione saranno uniti sotto il nome di una delle più brave artiste del momento: Emy Bergamo. Una carriera al fianco dei più importanti maestri del cinema e della televisione, non da ultimo il ruolo di Rosetta nello storico musical Rugantino, accanto a Enrico Brignano.
Nomi importanti per un evento che punta a non deludere le aspettative, restando sempre fedele a quello che è l’unico fine primario della serata: la raccolta fondi a sostegno della ricerca scientifica. Non mancheranno pertanto nel corso della serata attimi di riflessione con medici e ricercatori che con la loro esperienza sul campo sono testimoni diretti di come realmente la ricerca, grazie al contributo di ognuno, possa contribuire a dare una speranza di cura e di guarigione da quelle malattie che ad oggi sembrano invincibili.
Appuntamento pertanto al 9 gennaio, ore 18.00 presso il Taetro “G.Verdi” di San Severo con il Gran Galà della Ricerca Scientifica di Casa Sollievo della Sofferenza.

RUBINO20x20_postpubblicitario-02

Altri articoli

Back to top button