Comunicati

Potature selvagge – Fare Ambiente denuncia l’ennesimo scempio alla natura.

Uno dei cardini essenziali sui quali si basa l’esistenza degli esseri umani è senza ombra di dubbio quello del rispetto della natura e dell’ecosistema che lo circonda. Partendo da questa premessa l’associazione “Fare Ambiente” non può restare in silenzio in relazione a ciò che è accaduto, e che sta tutt’ora accadendo a San Severo, con una scriteriata potatura degli alberi effettuata durante il periodo delle fioritura.

Come accennavamo, già in epoca non troppo lontana erano stati sradicati i secolari Pini lungo Viale Due Giugno, e già allora avevamo manifestato il nostro disappunto per l’indecoroso spettacolo. Oggi si

 

continua ad offendere il territorio attraverso una potatura poco controllata  mal eseguita (potando gli alberi senza alcun criterio distintivo e senza tener conto delle loro peculiarità) che danneggia non solo il decoro ambientale, ma la stessa salute dei cittadini, lasciati scevri da qualsivoglia “riparo” verde nella sempre più caotica cittadina sanseverese.

Come associazione non possiamo non chiederci se gli operatori ( SPESSO COOP A IN SBAPPALTO)  preposti alle operazioni siano davvero capaci di effettuare il lavoro, che richiede non solo abilità pratiche, ma anche conoscenze in materia ambientale. D’altronde gli alberi, insieme a tutte le colture dell’ecosistema, alla natura, alla flora e alla fauna sono PATRIMONIO dell’uomo, sono, come scriveva Jack Kerouac, “l’incantevole quadro” della vita di tutti gli uomini, elementi essenziali di cui non se ne può fare a meno, tranne se non si vuole considerare l’essere umano un mero soggetto “produttore – consumatore”, legato esclusivamente ai beni materiali! Proprio per tali motivi NON possiamo permettere che chi detiene il potere lo usi in maniera così sconsiderata!

Ancora una volta, facciamo appello all’Amministrazione Comunale, affinchè vigili (attentamente!) su ciò che sta avvenendo…non vorremmo mai, infatti, che San Severo diventasse ancora più POVERA di quanto già non lo sia economicamente!Vice Presid. Prov. Soccorsa Chiarappa Presidente Marcello Amoroso

Altri articoli

Back to top button