ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

San Severo: Fioriere nel centro storico

San Severo ha un centro storico meraviglioso, antico, maestoso, solenne. Ha anche l’appellativo di “Città d’arte”, per la presenza di chiese e monumenti di rilevanza nazionale. Tuttavia questa connotazione storico-artistica stride con il decoro urbano del centro storico. Passeggiando, infatti, per le strade, per le strade della zona antica della città, ci si imbatte, in uno spettacolo indecoroso che deturpa la bellezza e la maestosità del centro storico. Si incontrano fioriere che, dovrebbero in teoria ospitare fiori di tutte le specie per rendere più bello ed accogliente la parte storica di San Severo. Invece il cittadino e, in questo periodo di vacanze estive, ancor di più il turista si imbattono, percorrendo le strade del centro storico in vasi di terracotta che contengono non fiori, ma tutt’altro: basilico, prezzemolo, cetrioli, pomodori ed altre spezie. Tutte specie vegetali che si possono “ammirare” in Piazza della Repubblica, in via Minuziano (vicino al monumento al sindaco Nino Casiglio). È vero che siamo una città ad alta vocazione agricola, ma il decoro e l’architettura urbana non sono state “messe a nuovo” non per ospitare alcune tipologie di spezie, che si potrebbero benissimo coltivare nei giardini o sui balconi delle proprie case, bensì per abbellire la parte più antica della città con i fiori, creando un vero e proprio “giardino edenico” della città di San Severo.

Mario Bocola

Altri articoli

Back to top button