Comunicati

SAN SEVERO: I ragazzi del Centro “Il Sorriso” impegnati nel progetto “Restauro mobili”.

Il Centro Polivalente “Il Sorriso” del Comune di San Severo si è arricchito di un nuovo progetto che ha lo scopo di dar voce e stimolo ad alcuni ragazzi particolarmente bravi nel carteggiare i mobili e nello stesso tempo diventa utile alla struttura perché riesce a valorizzarla con mobili

 

funzionali alle attività. “Il progetto – dichiarano l’Assessore alle Politiche Sociali Marianna Bocola e la Coordinatrice del Centro dott.ssa Giuseppina Camillo – nasce dalla consapevolezza di vivere in un’epoca di grosse disparità sociali ed economiche, infatti assistiamo tutti i giorni a forme di consumismo sfrenato di “usa e getta” contrapposto alla povertà più assoluta di famiglie meno abbienti. Il progetto vuole avviare un circolo virtuoso di economia solidale e sociale mettendo a sistema le competenze dei soggetti coinvolti per una valorizzazione creativa dei rifiuti. Esso prevede un’azione coordinata di tutti i soggetti e le istituzioni che, a vario titolo, concorrono alla realizzazione dello stesso. Il Centro ha attivato una rete di servizi con il coinvolgimento del Settore Ufficio Ambiente e i Servizi Sociali. Il progetto si svolge nel seguente modo: i cittadini che vogliono disfarsi di mobili ed elettrodomestici ancora in buono stato, telefonano all’ufficio Ambiente o allo smaltimento rifiuti e questi avranno il compito di ritirarli gratuitamente per portarli al Centro. Ogni mobile o elemento di arredo, dopo una breve valutazione fatta dagli operatori del Centro Polivalente “Il Sorriso”, verrà prelevato e, se varrà la pena, sarà trasportato presso il predetto Centro  per iniziare la lavorazione di recupero. Si cercherà di trasformare un mobile mal ridotto in un apprezzabile oggetto da arredamento, dandogli una nuova vita. I nuovi oggetti, se non dovessero servire al Centro, verranno messi a disposizione, in forma gratuita, a fasce sociali svantaggiate i cui elenchi verranno richiesti ai Servizi Sociali. Per la realizzazione del progetto sarà coinvolto il  personale del laboratorio di ceramica”.

Gli obiettivi che il progetto persegue sono:

  • gli oggetti ritirati e riparati non diventano materiale di scarto da smaltire nelle discariche;
  • visibilità del Centro “Il Sorriso” per lavori nel campo sociale;
  • attivazione presso il Centro di un nuovo laboratorio creativo di riciclaggio mediante attività educative – occupazionali;
  • Il riutilizzo diventa una buona pratica da adottare;
  • Attivare una rete tra i soggetti coinvolti;
  • Sensibilizzare i cittadini alla tematica ambientale;
  • le fasce più deboli non spendono per arredare casa perché potranno avere a disposizione un mobilio risistemato e ammodernato a costo zero;
  • si riducono le spese di smaltimento sociale del Comune;
  • i ragazzi diversamente abili del Centro “Il Sorriso” contribuiscono ad alleviare il disagio sociale del nostro territorio.

“Grazie proprio a questo progetto – concludono Bocola e Camillo – siamo riusciti ad avere in donazione dei mobili che ci consentiranno di abbellire l’ingresso del Centro. I nostri ragazzi hanno iniziato la lavorazione già da diverso tempo. Il laboratorio si è trasformato in una vera e propria falegnameria. Regna polvere ovunque, ma si respira una grande gioia perché man mano che il lavoro prende forma, la soddisfazione traspare negli occhi dei ragazzi. Sono tutti molto presi dall’attività perché sanno che Natale si avvicina e il Centro per questa ricorrenza deve presentarsi più bello che mai”.

Altri articoli

Back to top button