CulturaIn evidenza

San Severo, la Processione della Croce – Sue origini

Abbiamo visto come la nostra processione mattutina del Venerdì Santo,abbia avuto inizio, al tempo della prima epidemia colerica(1837),in seguito al Miracolo dell’Addolorata della Chiesa di San Giovanni Battista in Foggia . Quindi da quell’epoca,(1838) ebbero inizio le processioni in San Severo, con la Statua dell’Addolorata della Chiesa della Pietà,e quella di Gesù Flagellato .Ma,prima di questa data,in San Severo,quali funzioni sacre si svolgevano nei giorni della Passione? Sappiamo che i Padri Agostiniani, che si erano stanziati nella Chiesetta di San Pietro(oggi S.Agostino) in San Severo,verso il 1514, erano dediti a molte pratiche di Pietà, verso la Passione di N.S.G.C. Successivamente in detta Chiesa si stanziò una Confraternita che ereditò tutte le consuetudini e Devozioni che anticamente venivano praticate dai Padri Agostiniani : La Confraternita del Crocifisso. Detta Confraternita,vestiva, nelle processioni,un saio con cappuccio, in tela bianca,un cinto di cuoio,e una mozzetta (mantellina) di colore verde,anticamente usciva in processione,per la visita dei Santi Sepolcri,nelle ore mattutine del Venerdì Santo,con una statua del Cristo portante la Croce. La processione era preceduta da un trombettiere,il suono flebile della tromba,rimase,nelle sacre rappresentazioni,un segno di mestizia. Verso il 1662 detta Confraternita però, si trasferì nella Chiesa di San Nicola e qui vi rimase fino al 1776 epoca in cui fu soppressa. Intanto,nella Chiesa di S.Agostino o del Soccorso,nel 1680 il Vescovo di San Severo,Mons. Felice De Matta aveva fatto erigere una nuova Confraternita,sotto il titolo della Vergine del Soccorso,la quale volle ereditare dalla vecchia Confraternita del Crocifisso,l’usanza della Processione del Venerdì Santo,con il Cristo portante la Croce,e, fino al 1760,ci tramanda Antonio Irmici,nei suoi manoscritti, continuò detta Confraternita a portare in processione la statua del Cristo portante la Croce. Quella del 1846 dovrebbe essere invece la data di inizio della Processione dei Confratelli del Soccorso,non più col Cristo portante la Croce ,nel Venerdì Santo,ma con la sola Croce di legno,condotta a spalla dal più fervoroso confrate. Si sa che la Croce più antica,con l’andar del tempo,si disfece,e a questa se ne sostituì un’altra. L’Arciconfraternita del Soccorso,quindi ha una antichissima tradizione nelle Funzioni della Settimana Santa a San Severo. L’Abito che indossavano i Confratelli del Soccorso,fino agli anni trenta,del secolo scorso,aveva, sulla mozzetta di seta di color celeste,due medaglioni ovali ricamati :uno raffigurava la Vergine del Soccorso, l’altro ,la Croce,emblema della antica Confraternita del Crocifisso,e della Devozione per la Passione di N.S.G.C.

Antonio Masselli

Le Notizie Storiche sono state tratte dal libro: Antonio Masselli-La Settimana Santa a San Severo-Le Chiese e le Confraternite-Arti Grafiche Malatesta-APRICENA-2003

Altri articoli

Back to top button