Comunicati

SAN SEVERO: MOZIONE GRUPPO CONSIGLIARE “LIBERI PER SAN SEVERO” PER TRASFERIMENTO UFFICI GIUDICE DI PACE

OGGETTO: Mozione proposta ai sensi e per gli effetti dell’art. 60 Regolamento Comunale avente ad oggetto la proposta di trasferimento degli uffici del Giudice di Pace presso i locali attualmente utilizzati dalla Sezione Distaccata del Tribunale di San Severo, oggetto di prossima soppressione.

I sottoscritti Consiglieri Comunali di San Severo,

appartenenti al gruppo consigliare denominato “Liberi per San Severo” – unitamente agli altri firmatari per adesione per un totale superiore al quinto dei componenti il Consiglio – propongono la Mozione di cui all’oggetto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 60 del Regolamento Comunale. Richiesta discussione nella prima seduta utile.

***

Premesso che:

-il decreto legislativo 7 settembre 2012, n. 156 nell’ottica della revisione e ottimizzazione della spesa, nonchè di un recupero complessivo di risorse ed efficienza del sistema giustizia, ha previsto la soppressione di n. 667 uffici del giudice di pace (su un totale di 846 uffici, tra circondariali e non) tra cui quello di San Severo, attualmente sito in via Terranova;

-in citato decreto prevede una procedura per cui entro 60 giorni dalla pubblicazione, gli enti locali interessati, anche consorziati tra di loro, avrebbero potuto richiedere il mantenimento degli uffici del giudice di pace di cui è proposta la soppressione, con competenza sui rispettivi territori, anche tramite accorpamento, previo integrale accollo delle relative spese;

le tabelle con l’elenco degli uffici del giudice di Pace soppressi sono state pubblicate il 28 febbraio 2013 sul Bollettino ufficiale del Ministero della giustizia e sul sito Internet dello stesso dicastero;

-dalla predetta data decorre, quindi, il termine di 60 giorni per le domande di conservazione degli uffici da parte degli enti locali interessati che, come si evince dalle istruzioni del Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria pubblicate sul sito del ministero della giustizia, andavano fatte pervenire entro il 29 aprile 2013;

Considerato che:

-il Consiglio Comunale di San Severo ha approvato un ordine del giorno che impegna l’amministrazione a farsi carico delle spese necessarie per il mantenimento dell’ufficio del Giudice di Pace in virtù della importanza delle funzioni svolte da tale organo giurisdizionale per la collettività;

-lo stesso signor Sindaco si impegnava ad inviare, entro la fine del mese di aprile, presso il Ministero la decisione di mantenere in città l’ufficio del Giudice di Pace con l’accollo dei relativi costi di gestione;

-la sede distaccata del Tribunale, attualmente sita in Via Imbriani, verrà – sempre a causa del riordino delle circoscrizioni giudiziarie – dismessa lasciando inutilizzato un immobile di elevato pregio storico ed architettonico completamente deserto nel cuore del centro storico della città;

-tale sede, essendo stata per anni sede di Tribunale è perfettamente idonea a garantire le funzioni giurisdizionali e, per tale motivo, probabilmente inadatto ad altri utilizzi se non previo investimento di ingenti somme di denaro per effettuare i dovuti adeguamenti;

IMPEGNANO QUESTA AMMINISTRAZIONE

a prevedere lo spostamento dei locali del Giudice di Pace in quelli della sede distaccata di Tribunale che si libereranno a seguito della soppressione della relativa sezione, in modo da consentire di mantenere vivo il centro storico grazie alla presenza di un organismo giurisdizionale nel centro della città, con tutte le conseguenze anche simboliche connesse.

Tale presenza, infatti, ha il pregio di richiamare numerosi utenti (tra cui professionisti di varie discipline, non solo giuridiche) da tutto il circondario con evidenti e positivi vantaggi tra cui la valorizzare della parte più antica – oltre che più bella e ricca di arte – della nostra città, contribuendo al sostegno economico delle attività imprenditoriali che vivacizzano e rendono particolarmente pregevole e vivibile il centro cittadino.

Altri articoli

Back to top button