EventiIn evidenzaPrima pagina

SAN SEVERO, STRETTA NEL DOLORE, NEL RICORDO DI MATTEO E PIERLUIGI

Lo strascico di una sparatoria è talmente lungo e doloroso, da non lasciare intravedere mai una vera fine.

E così continua.

Continua la sofferenza di famiglie distrutte dalla perdita dei loro cari e adorati figli, fratelli, nipoti… Pezzi di cuore che laceri cercano di sopravvivere.

E mamme che non riescono a trovare quella pace e quella forza necessarie per andare avanti…ormai senza più serenità.

Anche quest’anno sono state perpetrate barbare uccisioni causate da colpi di arma da fuoco e coinvolgenti le Forze dell’Ordine, come a San Severo, quella che nello scorso Aprile, lasciava l’intera comunità sgomenta per la dipartita dello stimatissimo Maresciallo Maggiore Vincenzo Carlo  DI GENNARO,  ucciso da un pregiudicato.

Ed ora altri Eroi percorrono una Strada Celeste che fulminea svanisce dagli occhi, ma non dai cuori.

Ancora due uomini valorosi che perdono le loro vite.

Si tratta di due coraggiosi Agenti: Pierluigi  ROTTA,  34 anni, di Pozzuoli e Matteo  DEMENEGO,  31 anni, originario di Velletri, in provincia di Roma.

Entrambi sono stati uccisi il 4 Ottobre scorso, nella Questura di Trieste, da Alejandro Augusto Stephan  MERAN,  di 29 anni, dominicano che si trovava lì insieme a suo fratello, Carlysle Stephan  MERAN,  di 32 anni, che invece ha tentato la fuga nei sotterranei. Tutti e due sono titolari di permesso di soggiorno per motivi di famiglia.

Nei fatti: “Il presunto rapinatore sarebbe andato in Questura accompagnato dal fratello. Sarebbe riuscito a sfilare la pistola ad un Agente all’interno della Questura, sparando e colpendo i due poliziotti, poi deceduti”.

Ma chi erano Pierluigi e Matteo?

Erano amici per la pelle, molto altruisti e le testimonianze dimostrano quanto amassero la Vita ed il proprio Lavoro.

La loro profonda dedizione verso lo Stato però, è costata molto cara.

Entrambi erano fidanzati e lasciano nella disperazione più assoluta ed ingiusta, donne che non riescono a capacitarsi, raccontando stralci di amore vissuto.

Basta sfogliare qualche rivista per ritrovare immagini e ricordi di sorrisi ormai spenti.

Sogni spazzati tragicamente, mentre fidanzate rievocano or ora toccanti momenti condivisi.

ANCHE  SAN  SEVERO  SI  STRINGE  NEL  DOLORE.

Giovedì 17 Ottobre, dinanzi alla Questura di Foggia, a partire dalle ore 19.30, si terrà una fiaccolata per ricordare questi due grandissimi  EROI: Matteo  DEMENEGO  e Pierluigi  ROTTA.

L’iniziativa è stata promossa dalle organizzazioni sindacali della provincia  SIULP,  SAP,  SIAP,  COSIP, SILP,  CGIL,  ANFP.

UN  CORTEO  PER  UNIRE  TUTTI.

Un grande raccoglimento, con la speranza che non continuino a perpetrarsi assurde e barbare uccisioni.

Affinché i colpevoli paghino duramente e davvero (soprattutto) e NON SI DIMENTICHI.

La Cittadina di San Severo si unisce  e partecipa all’incommensurabile dolore, con il MASSIMO RISPETTO e con AFFETTO volto a nostri Fratelli che, per GARANTIRE LA SICUREZZA  DI  NOI  TUTTI,  hanno sacrificato un Bene  INESTIMABILE.

LA  PROPRIA  VITA.

Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button