Comunicati

Scontro Caposiena-Miglio, la solidarietà del coordinatore provinciale di Forza Raffaele Di Mauro alla consigliera comunale e vicecoordinatrice regionale del partito

“All’amica e vicecoordinatrice regionale di Forza Italia Rosa Caposiena esprimo la nostra completa e totale solidarietà politica e, sono certo, quella dell’intera comunità di San Severo. Le accuse e gli insulti che le sono stati rivolti dal sindaco Francesco Miglio sono la mortificazione delle più elementari forme di confronto democratico e di rispetto reale delle istituzioni.
Siamo rimasti senza parole nel vedere ciò che è accaduto a Palazzo Celestini, nell’ascoltare le parole di odio e gli improperi del primo cittadino contro una consigliera comunale che ha avuto l’unica colpa di difendere i suoi cittadini, di criticare scelte politiche sbagliate e dannose, di dimostrare dissenso rispetto al modo in cui il Comune di San Severo viene amministrato.
Il sindaco Miglio forse ignora che l’Aula consiliare è il luogo in cui la comunità cittadina trova la sua rappresentanza più alta ed i consiglieri comunali sono la più autentica rappresentanza della volontà popolare. Non può esserci alcuna divergenza politica o amministrativa tale da permettere che si calpestino questi principi. Tanto più se a farlo è chi ricopre contemporaneamente le cariche di primo cittadino e di presidente della Provincia, e che dunque dovrebbe essere chiamato ad un’assoluta sobrietà di toni, anche nell’aspra e legittima contrapposizione di opinione e di idee.
D’altro canto l’assenza di rispetto delle istituzioni non è una novità per il sindaco di San Severo, come dimostra la recentissima vicenda inerente il rinvio della data delle elezioni provinciali, decisa d’imperio e senza alcun confronto, in modo fazioso e scorretto. È questa la cultura democratica di cui è portatore Francesco Miglio? Sono questi i valori che ispirano l’impegno politico suo e della maggioranza che lo sostiene?
Siamo certi che non saranno queste pressioni a far venir meno l’azione politico-amministrativa di Rosa Caposiena né a fiaccare il lavoro che instancabilmente mette in campo, nel solo ed esclusivo interesse dei cittadini di San Severo, contro la disamministrazione di Francesco Miglio e della sua maggioranza.
Ci aspettiamo che il primo cittadino rivolga pubblicamente le sue scuse alla consigliera Caposiena, ammettendo, senza alcuna giustificazione, di essersi reso protagonista di un comportamento al quale non possono essere concesse attenuanti. Un comportamento intollerabile che ha offeso una donna, una amministratrice pubblica ed una rappresentante della comunità di San Severo. Così come ci aspettiamo che le forze politiche che lo sostengono in Consiglio comunale ed a Palazzo Dogana prendano pubblicamente le distanze da questi atteggiamenti, perché la democrazia è cosa troppo seria ed importante per essere ridotta al deprimente spettacolo cui siamo stati costretti purtroppo ad assistere”.

Altri articoli

Back to top button