ComunicatiIn evidenza

Stefanetti: “Appello ai consiglieri comunali di non partecipare ai lavori dell’ANCI dell’assemblea di Torino”

Buongiorno a tutti, in nome del forte senso di responsabilità, auspicato dal Presidente Bocola, invito tutti i colleghi Consiglieri Comunali a non partecipare ai lavori dell’ANCI dell’assemblea di Torino.

Affermo quanto su scritto per le seguenti ragioni.

– Non vedo in che modo l’ANCI stia tutelando i Comuni Italiani, soggetti a continui e progressivi tagli e quindi a riduzioni significative di trasferimenti;

– Vedo l’ANCI appiattito su posizioni di governo a prescindere dal merito dei provvedimenti emanati di volta in volta. L’ANCI insomma è un collaborazionista del Governo centrale e non si accorge che i responsabili delle istituzioni periferiche, da cui è delegata, sono oggetto di sfogo quotidiano del malcontento e del malessere sociale dei cittadini.

– Le manifestazioni di cui sopra, richiedono per l’organizzazione delle stesse e per i trasferimenti, ingenti risorse che, a mio parere, sarebbe meglio destinare ai cittadini.

Pertanto chiedo che chi condivide il mio pensiero, in forma di protesta, non partecipi alle manifestazioni organizzate dall’ANCI e palesi alla stampa il motivo della sua non partecipazione.

Chiedo inoltre che il contributo annuale che il Comune di San Severo versa sul conto dell’ANCI non venga più erogato a partire da oggi e fino a quando l’ANCI non torni a svolgere realmente il suo ruolo.

Evitiamo di fare gite fuori porta che pesano direttamente o indirettamente sulle tasche dei nostri concittadini, non per partito preso o per delegittimare un’associazione, sia chiaro, ma nel rispetto delle difficoltà economiche e sociali che vivono in tanti sul nostro territorio comunale, consci della scarsa utilità della partecipazione stessa.

La COERENZA vuole che le azioni corrispondano alle parole pronunciate (ETICA), pertanto vi faccio un appello a non continuare a partecipare a manifestazioni del genere dopo che da amministratori ogni giorno tendete (in buona parte a ragione) a scaricare le colpe della difficoltà nella gestione comunale su scelte operate dal Governo centrale e mai contrastate in maniera forte e decisa dall’ANCI.

Consigliere Comunale

Francesco Stefanetti

Altri articoli

Back to top button