EventiPrima pagina

Sulle orme dei pellegrini (di San Michele) attività sulla Via Micaelica a Monte Sant’Angelo

Programma del “San Michele di maggio” del 7 maggio 2022

Torna la programmazione di “Sulle orme dei pellegrini (di San Michele)”, progetto finanziato con l’avviso pubblico “sostegno di iniziative di cui all’art. 15 legge regionale n. 40 del 30 dicembre 2016 – fondo speciale cultura e patrimonio culturale” approvato con determina dirigenziale n. 291 del 09/08/2021” della Regione Puglia e con il contributo del Comune di Monte Sant’Angelo, he vuole promuovere e valorizzare la cultura dei Cammini e la figura del Pellegrino esaltando le risorse storico-artistiche, gli insediamenti tipici rurali e naturalistici e le risorse enogastronomiche della Via Micaelica.

In questi giorni, da diversi secoli, centinaia e centinaia di pellegrini sono in cammino verso Monte Sant’Angelo per arrivare nella Sacra Grotta per le ricorrenze così dette del “San Michele di Maggio” legate alla prima apparizione di San Michele Arcangelo sul Gargano avvenuta l’8 maggio del 490 d.c..

L’associazione Monte Sant’Angelo Francigena per l’occasione ha organizzato e coordinato diverse attività di accoglienza nella giornata di sabato 7 maggio, integrate anche dal Festival Michael che si svolge in questi giorni.

Il 7 maggio, alle ore 16.00, presso la sede dell’associazione in via Arco Pirro n. 1, nei pressi della Statua di San Michele di Pietra (o arco delle Piazze), si propone il laboratorio de “I pennacchi di San Michele” a cura di Pasquale Pio Piemontese.
Il pellegrino medioevale, soprattutto il pellegrino che compiva il viaggio per penitenza comminata dall’autorità ecclesiastica, doveva riportare un segno tangibile del suo iter: la Palma da Gerico, la Conchiglia da Compostela, le Chiavi da Roma, la Piuma da San Michele. I pennacchi di San Michele venivano posti come ornamento sul bastone del pellegrino o sui carretti a bordo dei quali le compagnie dei fedeli viaggiavano. Durante il laboratorio si tramanderanno le antiche tecniche di realizzazione del pennacchio.

Nella stessa data, verso le 18.30, faremo la tradizionale accoglienza dei primi pellegrini e compagnie religiose in località “Cassano” a circa 8 km da Monte Sant’Angelo. I pellegrini saranno accompagnati prima alla chiesetta di Madonna degli Angeli e poi fino al Santuario di San Michele Arcangelo dove riceveranno la benedizione.
Si darà accoglienza ai pellegrini provenienti da Vieste che fanno il cammino verso la Grotta del difensore del popolo cristiano che si snoda per 44 chilometri, nel cuore del Parco Nazionale del Gargano, scandito dalla preghiera, dal canto e dal silenzio tra pascoli e boschi dove solo pastori e greggi conoscono ogni sentiero.
Un’accoglienza particolare verrà fatta a Matteo Gamerro che concluderà il suo “CAMMINO DI SAN MICHELE, DALLA SACRA IN PIEMONTE AL GARGANO” in joelette.
Sicuramente non mancherà anche la compagnia religiosa proveniente da Benevento e la Delegazione Comunale di Olevano sul Tusciano la quale, accompagnata da don Marcello Stanzione, porterà “la spada di San Michele di Olevano sul Tusciano” per la consueta benedizione.
Verso le ore 19.15, nell’atrio della Basilica di San Michele Arcangelo, ci sarà un workshop esperienziale dal titolo “I sacri luoghi di San Michele Arcangelo” alla presenza di Padre Ladislao Suchy, Rettore della Basilica di San Michele Arcangelo, e di rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Monte Sant’Angelo.
Le attività si concluderanno con un buffet offerto dal Forno Taronna di Monte Sant’Angelo.

L’associazione Monte Sant’Angelo Francigena, che fin dalla sua costituzione s’impegna nell’accoglienza ai pellegrini, quest’anno si avvale della collaborazione del Comune di Monte Sant’Angelo, del Comune di Olevano sul Tusciano, della Basilica di San Michele Arcangelo, dell’associazione “Il Saggio” e del progetto dei “Sacri luighi di San Michele”, dell’ “Associazione di volontariato San Michele Arcangelo”, dell’associazione “Un monte di idee”, dell’A.S.D. “Nordic Walking Gargano”, dell’associazione “C’era una volta…”, dell’associazione culturale “Nel silenzio ei passi…”, dell’associazione “Dove andiamo sul Gargano”, dell’associazione culturale “Rhymers’ Club”, del Polo associativo “Senso Civico”, del Forno Taronna e di Moveng.

Tutte le attività sono gratuite, ma sarà obbligatoria la prenotazione al numero di telefono (349.3422575). Per informazioni si potrà contattare gli organizzatori anche all’indirizzo email msafrancigena@gmail.com.
Gli aggiornamenti in tempo reale saranno comunicati attraverso la pagina facebook dell’associazione (facebook.com/msafrancigena.it).

Altri articoli

Back to top button