EventiPrima pagina

Ultima settimana per “Musica nelle Corti di Capitanata”.

In programma giovani talenti del Conservatorio, le melodie brasiliane del Persichetti Trio e il Galà lirico-sinfonico

Ultima settimana di concerti per la 26esima edizione della rassegna “Musica nelle Corti di Capitanata”.
Si parte lunedì 18 luglio con l’appuntamento conclusivo dei “Giovani talenti in concerto”. Nel chiostro di Santa Chiara si esibiranno i giovanissimi studenti del Conservatorio Yuri Andrea Pipo (chitarra), il duo Enza Rendina (violino)-Simone Niro (pianoforte) e il DAMA Saxophone Quartet formato da Melanie Armillotta, Angelo Riccardo, Angelo Iatesta e Daniele Facciorusso. In programma brani di Mauro Giuliani, Roberto Schumann e Alexander Glazunov.
Martedì 19 sarà la volta del Persichetti Trio Brasil (Gioia Persichetti alla voca, Gianluca Persichetti alla chitarra e Marco Persichetti al pianoforte) con “Itinerario Brasile”, un viaggio emozionante e coinvolgente nel vasto mondo della musica popolare brasiliana, dei suoi stili e dei suoi tanti autori.
Finale di rassegna giovedì 21 con il Galà lirico-sinfonico durante il quale verranno assegnati il Premio Corti di Capitanata e la borsa di studio in memoria dell’ex studente Giuseppe Graniero. I cantanti in scena saranno i soprani Carmen Maria Aurora Bocale, Noemy De Fina, Loredana Martino e Feng Yuqui; il mezzosoprano Giusy Salcuni, i tenori Zhang Yang e Zhu Zeyu, i baritoni Fabrizio Crisci e Kim Joong Kwon. Ad accompagnarli l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio diretta dai Maestri Nicoletta Basta, Federica Fornabaio, Simone Gambaro, Teresa Laera, Angelo Manzara e Antonio Russo. In scaletta brani di Wolfgang Amadeus Mozart, Giuseppe Verdi e Umberto Giordano.
L’ingresso è libero (fino ad esaurimento posti) e sono previsti accrediti per la stampa.

Note biografiche

Persichetti Trio Brasil

Gioia Persichetti
Intraprende i suoi studi musicali presso l’Accademia Romana di Musica di Roma e fin da piccolissima mostra un grande talento musicale e un’eccezionale versatilità vocale. A soli 9 anni si esibisce nell’ambito del Festival Jazz di Villa Celimontana a Roma, ospite del gruppo Stefano Rossini Batuque Percussion. Si reca più volte in Brasile dove canta con la sassofonista Daniela Spielmann e con il cantante Marco Sacramento nei principali locali della città. Fondamentale l’incontro con Guinga (tra i più importanti compositori e chitarristi brasiliani), che rimane impressionato dalla sua bravura e che la ospita all’Ambasciata del Brasile a Roma per interpretare le sue canzoni. Collabora con musicisti italiani e brasiliani presenti in Italia, tra i quali il sassofonista Sergio Galvao, i pianisti jazz Stefania Tallini, Seby Burgio, il percussionista Stefano Rossini, i chitarristi Eddy Palermo, Gianluca Persichetti, Michele Ascolese, Fabio Zeppetella e il flautista Henry Cook. È voce solista nella Choro Orchestra, la prima orchestra di Choro italiana, con la quale incide il cd Choro Orchestra – La grande Musica Popolare Brasiliana. È vincitrice della 1° edizione del Concorso per interpreti, organizzato dal produttore/chitarrista Marco Rinalduzzi a Roma.

Gianluca Persichetti
Si è diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma sotto la guida di Carlo Carfagna. Consegue anche il diploma del corso di Strumenti a percussioni sotto la guida di Leonida Torrebruno. Insieme ai chitarristi Massimo Aureli e Massimo delle Cese è membro del Trio Chitarristico Santa Cecilia. Profondo conoscitore ed esperto di musica brasiliana, considerato tra i più autorevoli esecutori Italiani di questo genere, ha collaborato con importanti artisti brasiliani tra i quali Irio de Paula, Guinga, Rosalia de Souza, Toninho Horta, Alfredo Paixao, Roberto Bottermaio, Sergio Galvao, Louis Agudo, Antonio Guerra, Christianne Neves ed i jazzisti italiani Maurizio Giammarco, Fabio Zeppetella, Giovanna Marinuzzi, Eddy Palermo, Nicola Stilo, Stefania Casini, Francesco Puglisi, Michele Ascolese. Costituisce nel 2010 la Choro Orchestra, la prima orchestra italiana di Choro Brasiliano. Collabora da più di due anni come chitarrista solista con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese ed il violinista Ettore Pellegrino nei progetti Paganini in swing e Bach, tra classico e Jazz. È titolare della cattedra di Chitarra classica al Conservatorio Umberto Giordano di Foggia.

Marco Persichetti
Romano, diplomato in Composizione, Pianoforte e Direzione d’orchestra, è docente da oltre trent’anni di Teoria dell’Armonia e Analisi musicale presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma.
Come compositore ha realizzato diversi cd di musica propria, le sue composizioni sono state eseguite in Italia ed all’estero. Ha lavorato come pianista e arrangiatore in numerose produzioni, concerti e spettacoli teatrali, collaborando tra gli altri col coro gospel Charlie’s Gospel Angels. Nell’ambito della musica brasiliana si è esibito in varie formazioni e sedi in Italia e all’estero. Con Charlie Cannon e Marisa Laurito ha partecipato, in veste di pianista e direttore musicale, allo spettacolo Sud & South andato in scena in numerosi teatri italiani ed in Canada.
È direttore da oltre dieci anni del coro liturgico Alfreda Milanesi presso la Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria in Roma, coro che si è esibito in vari concerti, tra i quali la rassegna Assisi Pax Mundi e il Narnia Festival.

 

Altri articoli

Back to top button