ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

Un messaggio alla cittā di San Severo e ai futuri candidati sindaci

Mi chiamo Amedeo  e sono uno di quelli che è meglio non avere tra i piedi.

1 anno  e  mezzo fa ho messo la mia vita in una valigia e sono partito per la Germania in cerca di un futuro migliore. credetemi  non è stato facile. Non è stato facile vedere mia madre con gli occhi lucidi in stazione e non è stato facile salutare gli amici di una vita, le mie sorelle le mie nipotine. Ho pianto un po’ anche io prima di salire sul bus in quel pomeriggio di marzo

Eppure ci ho provato, a rimanere nel mio Paese che tanto mi manca, ma come potevo nelle pessime condizioni in cui ero?

Così me ne sono andato in punta di piedi, senza fare troppo rumore. Sono arrivato dall’altra parte del mondo con tante speranze, sogni che non occupavano troppo spazio in valigia e poche certezze. Sono arrivato qui in Germania  che era primavera  faceva caldo, ero lontano da casa e non mi rendevo ancora conto di cosa avessi fatto. Dovevo trovare un lavoro,  perchē me ne sono andato solo con 2 bagagli e un po di soldi qui gli immigrati non li mettono in hotel con colazione, pranzo e cena. Fortunatamente grazie alla mia compagna sono riuscito a trovare un lavoro e un capo meraviglioso. Non mi vergogno affatto a raccontarlo, perché andare via dal proprio paese significa ricominciare tutto da capo. Non voglio mentire, non è stato piacevole, ma io non mi sono mai tirato indietro.

per uno che era meglio non avere tra i piedi in Italia perchē amo la correttezza su ogni cosa.

Ora la mia vita è qui, lontano dal paese che mi ha visto nascere e crescere, lontano dalla mia famiglia e dai miei amici. Non sono una grossa perdita per l’Italia, il Bel Paese sopravviverà anche senza di me, non diventerò ricco e famoso, non vincerò il premio  nobel Sono un ragazzo normale, come tanti che ora ha delle certezze in più, uno stipendio che mi permette di vivere e non di sopravvivere e che può guardare al futuro con un po’ più di serenità.

Cari futuri candidati sindaci , vi auguro di fare un buon lavoro, vi auguro di poter migliore il Paese più bello del mondo, cosicché nessuno debba più scappare via come ho fatto io.

Amedeo pisante

Altri articoli

Back to top button