In evidenzaSport

Calcio: Maracanã, “Bentornato a casa, Mister!”

“Bentornato a casa, Mister!” Con queste parole il Maracanã, ha annunciato attraverso i propri canali social il ritorno sulla panchina biancorossa di Antonio Verrone.
Il tecnico sanseverese ritorna alla guida della Prima squadra biancorossa dopo le esperienze avute con il San Severo Calcio, dove ha ricoperto per due stagioni il ruolo di Allenatore in Seconda nel campionato di Eccellenza e tecnico della  formazione Under 19.
Un tassello importante per la società del Presidente Di Martino e del patron Di Domenico, che nei prossimi giorni potrebbero essere già pronti per annunciare i primi movimenti di mercato, tra riconferme e nuovi arrivi.
“Sono molto felice di tornare nella famiglia Maracanã, perché questa è a tutti gli effetti una famiglia, nata
dalla passione e dall’amore per questo sport, due anni fa.
Avevo lasciato in sospeso il “discorso”,
mi sono allontanato fisicamente, non con il cuore, dalla squadra, sopratutto a causa del Covid, che due anni fa ci impedì di partire ufficialmente con il campionato.
Nel frattempo i ragazzi, che sposarono il progetto sin dai primi giorni, non hanno mollato di un centimetro, hanno tenuto duro, hanno aspettato, e hanno vinto insieme un campionato da record.
Voglio ringraziare ovviamente la società, nelle persone del Presidente Giuseppe
Di Martino e del patron Gennaro Di Domenico, che mi ha voluto fortemente.
Adesso non vedo l’ora di partire per portare il Maracanã nelle categorie che gli competono.
Con il supporto della squadra che stiamo già costruendo, con tanto sacrificio e la forte dedizione, sono sicuro riusciremo a toglierci le nostre soddisfazioni. Forza Maracanã!.” – queste le prime parole del neo tecnico biancorosso Antonio Verrone.
Il commento del Presidente Di Martino:
“Riteniamo che le capacità e l’umanità di Antonio Verrone, lo rendano la persona più adatta a sedere sulla panchina biancorossa. Ho condiviso la scelta di puntare su mister Verrone, quale nuovo tecnico, considerandolo il candidato ideale per le sue esperienze fatte e la sua massima motivazione di tornare a lavorare per i nostri colori”.

Altri articoli

Back to top button