In evidenzaSport

L’Allianz San Severo scrive la storia, prima vittoria nei playoff di A2, battuta Udine 73-61

Di Angelo Petrucci

Nonostante il pronostico della vigilia tutt’altro che favorevole, sui legni del “Falcone e Borsellino” di San Severo a vincere sono i padroni di casa dell’Allianz Pazienza, che battono la favorita Old Wild West Apu Udine per 73-61 e portano sul 2-1 la serie dei quarti di finale dei playoff di Serie A2. È una vittoria che assomiglia ad una vera impresa, vuoi per la pesantissima assenza di Sabin (MVP straniero del campionato), vuoi per il gap tecnico che c’è sulla carta, vuoi per gli esiti delle due gare disputate in terra friulana. Udine si è mostrata nervosa e tutt’altro che fluida in fase offensiva, la Cestistica Città di San Severo ha saputo approfittare e reagire, ora si ridiscuterà tutto in gara 4, ancora nell’infuocato palasport pugliese.

Partenza equilibrata delle due compagini, Cappelletti guida l’offensiva udinese, ma dall’altro lato Piccoli e Tortù hanno un maggior impatto che costringe coach Boniciolli alla sospensione al 4′ sull’11-6 giallonero. Waiters si fa carico dei suoi e l’Apu soffia con una certa insistenza sul collo dell’Allianz. La gara si fa fisica ma i sanseveresi riescono a chiudere in vantaggio per 23-17 al 10′
L’Old Wild West non gioca come suo solito, ma in maniera confusionaria, la Cestistica Città di San Severo ne sa approfittare con Tortù e trova anche la doppia cifra di vantaggio (27-17 al 13′). I bianconeri non riescono ad invertire il trend, così un furioso coach Boniciolli li richiama in panchina per una strigliata sul 29-19 del 16′. Continua ad essere tortuosa la via del canestro per i friulani, che all’intervallo lungo inseguono San Severo sul 39-26.
Al rientro dagli spogliatoi Cappelletti riprova a prendere per mano i suoi, ma una buona prova difensiva dei pugliesi vanifica il tutto, sospensione di Udine quando il tabellone al 26′ recita 48-37. Pepper e Moretti cercano di portare i foggiani a distanza di sicurezza, dall’altro Waiters è l’unico a fare qualcosa di concreto per tenere l’Apu in partita. Il terzo quarto termina sul 56-41.
Ultima frazione di gioco in cui San Severo tiene duro un difesa, l’Old Wild West si innervosisce ed a mano a mano che passa il tempo sfumano le possibilità di rimonta. Alla fine i gialloneri firmano l’impresa è scrivono una pagina importante della loro storia vincendo 73-61. Questo è il primo successo nei playoff per la Cestistica Città di San Severo.

Allianz Pazienza San Severo – Apu Old Wild West Udine 73-61 (23-17, 16-9, 17-15, 17-20)
Allianz Pazienza San Severo: Dalton Pepper 15 (3/7, 3/8), Antonino Sabatino 12 (3/5, 2/3), Samuele Moretti 11 (5/5, 0/0), Lorenzo Tortu 9 (3/8, 0/3), Michele Serpilli 9 (2/4, 1/3), Alessandro Bertini 7 (1/2, 1/3), Matteo Piccoli 6 (2/4, 0/1), Gabriele Berra 2 (1/1, 0/1), Goce Petrushevski 2 (0/0, 0/0), Tommaso De gregori 0 (0/0, 0/0), Ty Sabin 0 (0/0, 0/0), Federico Fatone 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 14 – Rimbalzi: 35 8 + 27 (Matteo Piccoli 7) – Assist: 24 (Dalton Pepper, Matteo Piccoli 5)
Apu Old Wild West Udine: Brandon Walters 15 (5/7, 0/0), Alessandro Cappelletti 9 (0/3, 2/5), Michele Antonutti 9 (2/4, 1/1), Vittorio Nobile 8 (0/1, 2/3), Ethan Esposito 7 (3/5, 0/0), Francesco Pellegrino 4 (1/3, 0/1), Marco Giuri 3 (0/3, 1/4), Michele Ebeling 2 (1/1, 0/1), Federico Mussini 2 (1/3, 0/2), Nazzareno Italiano 2 (0/1, 0/3), Marco Pieri 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 22 – Rimbalzi: 30 7 + 23 (Brandon Walters 10) – Assist: 12 (Alessandro Cappelletti 4)

Altri articoli

Back to top button