In evidenza

SAN SEVERO: La scuola “Petrarca-Beato Padre Pio” sul Partenone

Non è soltanto l’idea di Europa e il Parlamento europeo a uniformare le Nazioni che ne fanno parte in un unico sistema socio-culturale ed economico. Una  prova  ne è stata proprio un’iniziativa della scuola d’Europa che ha coinvolto gli studenti della scuola media “Petrarca-Beato Padre Pio” in un processo di internazionalizzazione, con l’obiettivo di riscoprire radici locali e

 

i tesori nazionali, secondo i principi dell’etica interculturale. Un attivo interscambio aperto all’intreccio di più culture, più storie del progetto del Partenariato Comenius “JEUNES CITOYENS A LA RECHERCHE DES TRESORS EUROPEENS (Thesaurus Europae )” approvato quest’anno dall’Agenzia Nazionale italiana LLP che opera nell’ambito del Lifelong Learning Programme. Coordinato dalla referente prof.ssa Anna Luisa Curatolo, questo progetto ha avviato una serie di itinerari e di iniziative, cominciando dalla visita preparatoria ad Istanbul, nella quale erano presenti altrettanti Paesi europei, membri del progetto (Belgio, Francia, Germania, Grecia, Polonia,  Romania, Spagna, Tuchia,Ungheria). Scopo del progetto è la realizzazione di un e-book in cui ciascun paese disveli i tesori della sua terra per condividerli con tutti gli altri in nome del dialogo, della solidarietà e del rispetto reciproco. Successivo step del progetto, dopo una prima mobilità in Francia, è stato a novembre il viaggio sull’Acropoli di Atene, dove alunni e docenti dei 10 paesi membri si sono incontrati per scoprire e condividere i tesori storici della nostra Europa. Dall’Italia sono partiti gli alunni Delio Montanaro e Francesca Quagliarella per rappresentare entrambi i plessi della nostra scuola. Accompagnati dalla sopracitata referente, gli allievi sono stati accolti calorosamente nelle abitazioni dei loro amici greci ove hanno soggiornato durante i 5 giorni di permanenza. Varie sono state le attività realizzate in sede, quali la condivisione di momenti di vita scolastica alla scoperta di patrimoni storici quali l’Acropoli, il Teatro di Epidauro, Micene e Sunio. Inevitabile la conoscenza dell’ottima cucina greca ascoltando le coinvolgenti note del famoso sirtaki che hanno accompagnato i ragazzi fino al benvenuto a scuola al loro rientro. Suggestive e emozionanti tutte le location che hanno ospitato tutti i partecipanti, oltre all’entusiasmo generale per un’esperienza di questo calibro. Molto orgogliosi i genitori degli alunni Delio e Francesca, individuati quali rappresentanti  delle numerose eccellenze presenti nella nostra scuola.  –“ I nostri figli, sostengono i genitori di  Delio e Francesca, -sono stati i pionieri di una meravigliosa esperienza che vede emergere il nostro Sud e in esso la Scuola “Petrarca-Padre Pio” rappresentata in primis dalla Dirigente dott. ssa Lucia Sallustio, come esempio di buone pratiche scolastiche in vista della futura cittadinanza europea dei nostri figli”. Un ennesimo fiore all’occhiello dell’istituto, oltre all’indirizzo musicale (preparatorio al conservatorio) già presente da parecchi anni, efficienza e sostegno della Dirigente, dei docenti coinvolti e delle famiglie della scuola greca che, in nome dell’ospitalità intesa nel senso più classico del termine, hanno aperto le porte delle loro dimore per condividere valori, sentimenti e quotidianità di vita, accomunati dal desiderio di allargare i propri orizzonti per crescere insieme in una Europa che sia unita negli intenti oltre che nei sogni dei giovani alunni della nostra scuola.


ELISABETTA LEONE

Altri articoli

Back to top button