In evidenza

Giovanni Cera: “Nuove politiche per fronteggiare le emergenze sociali e più sostegno alle forze dell’Ordine”

Il candidato di “Noi a sinistra per la Puglia”: “a breve chiederemo la convocazione urgente di un incontro con il Prefetto per scongiurare la chiusura di attività produttive  con conseguenti perdite di posti di lavoro”

“La notizia della possibile chiusura di nuove attività commerciali va ricollegata all’escalation criminale, al susseguirsi di fatti di cronaca rispetto alle quali è manifesta la difficoltà delle Forze

 

dell’ordine e delle Istituzioni locali di mantenere il controllo della situazione”. Così Giovanni Cera, candidato al consiglio regionale per “Noi a sinistra per la Puglia” in merito ai recenti eventi a San Severo e in Capitanata.

“Se da un lato è indispensabile pensare a soluzioni concrete e innovative per le emergenze sociali e le nuove povertà, dall’altro occorre dare maggiore supporto all’attività delle Forze dell’Ordine. Il governo deve fare sentire con più forza la sua presenza sul territorio. Ma è anche indispensabile tornare a investire, in termini di risorse umane e finanziarie, con più forza e convinzione sulle Forze dell’Ordine. Così come va resa più serrata la cooperazione tra le forze dell’ordine e le istituzioni locali. Indifferibile l’esigenza di istallare nuove telecamere di videosorveglianza nelle principali vie della città di San Severo”, conclude Cera che anticipa: “a breve chiederemo la convocazione urgente di un incontro con il Prefetto per scongiurare la chiusura di attività produttive  con conseguenti perdite di posti di lavoro”.

Altri articoli

Back to top button