CulturaIn evidenzaPrima pagina

LE PALME E PIAZZA MUNICIPIO

di MICHELE MONACO
Ricordate le immagini impietose delle due palme date alle fiamme, due estati fa, in Piazza Incoronazione? Mi scuso con i Lettori ma sono costretto (lo si capirà più avanti) a ri-pubblicare quanto scrissi in quell’occasione: << La notizia del rogo delle palme ha ulteriormente scosso il sistema nervoso dei concittadini e quello di tanti Sanseveresi che risiedono e vivono in altre località. Spero che chi sta conducendo le indagini possa quanto prima dare un volto e un nome all’autore o agli autori di quel VILE GESTO. Vedremo se si è trattato solo di una “bravata” da parte di qualche buontempone o se è stato un preciso atto vandalico teso ad alimentare un clima di tensione e di insicurezza in una città che già da tempo è nell’occhio del ciclone per via di ripetuti fatti di cronaca nera. In ogni caso, quale che sia il movente, quel gesto è particolarmente ODIOSO e OFFENSIVO verso una piazza storica, un luogo fortemente simbolico dove avvenne la solenne Incoronazione del simulacro della MADONNA DEL SOCCORSO, celebrata l’8 maggio del 1937. Attenzione, qui siamo di fronte ad un OLTRAGGIO alla STORIA e alla IDENTITÀ di una comunità, colpita in uno dei suoi luoghi più cari. Qui si giunge ad un atto di SFRONTATEZZA, quasi di IRRISIONE, quando si constata come sia stato facile, nel cuore della città, appiccare due palme (due beni vitali e preziosi della natura) SITUATE A POCHI METRI DA UNA TELECAMERA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA e poi andarsene indisturbati e magari ritornare a mescolarsi alla gente…per vedere l’effetto che fa. Quella immagine delle palme in fiamme produce un misto di tristezza e rabbia infinita! Ora mi si potrà obiettare che due palme bruciate sono poca cosa di fronte alle rapine, ai furti e agli attentati dinamitardi diurni e notturni. Ovviamente è così. Ma in questo caso quel vile gesto è un insopportabile AFFRONTO al sentimento popolare e religioso di una comunità>>. QUESTE PAROLE SCRIVEVO DUE ANNI FA, ma in queste ultime settimane (non anni), come si può commentare lo “strano caso” di ripetuti furti a negozi di ottica, ad una tabaccheria e ad una farmacìa, tutte attività collocate a pochi metri da Palazzo Celestini, nel CUORE DEL CENTRO STORICO? Nel caso delle palme bruciate le telecamere della videosorveglianza cosa registrarono? Non si è mai saputo! DOMANDA FINALE: LE TELECAMERE DELLA VIDEOSORVEGLIANZA DI PIAZZA INCORONAZIONE ERANO IN FUNZIONE NELL’AGOSTO DEL 2015? E NEI GIORNI SCORSI, LE TELECAMERE DELLA VIDEOSORVEGLIANZA DI PIAZZA MUNICIPIO E DEL CENTRO STORICO ERANO FUNZIONANTI? ATTENDIAMO UNA RISPOSTA DA CHI DI DOVERE.
MICHELE MONACO

Altri articoli

Back to top button