ComunicatiPrima pagina

Quarto episodio gravissimo e secondo attentato in pochissimi giorni a danno della azienda di Carapelle Natura Dauna.

Il Movimento per l’Equità Territoriale M24A-ET si unisce alla parte sana della comunità di Capitanata, nel coro unanime di solidarietà verso la famiglia Sgarro, proprietaria della Azienda oggetto di queste reiterate “malsane” attenzioni da parte della criminalità locale.

“episodi di questa gravità devono essere stigmatizzati sempre più dalla cittadinanza di Capitanata, e devono anche essere oggetto di attenzione da parte del Governo, affinché finalmente vengano istituite in via definitiva le sedi della DDA e della DIA a Foggia nel minor tempo possibile. Lo chiediamo da tempo come Movimento 24 Agosto per l’Equità Territoriale e le nostre istanze si sono anche accompagnate alla richiesta di riapertura delle sedi di tribunale chiuse in diverse città della provincia di Foggia perché la situazione Foggiana è un unicum in Italia in quanto il carico di cause in capo al tribunale di Foggia lo rende terribilmente sotto organico e con spazi inadeguati. Il maggior interesse dello Stato verso la tragica situazione della Capitanata – afferma ancora Marco D’Alessandro, vicepresidente del Circolo foggiano del Movimento per l’Equità territoriale – si deve sommare all’encomiabile compito svolto finora dalle nostre forze dell’ordine che sarebbe ulteriormente rafforzato dalla istituzione della DDA, dopo la Dia, e della Corte d’Appello a Foggia. Tale diversa e rafforzata presenza dello Stato anche per questi ultimi eventi delittuosi ha la necessità di essere realizzata al più presto. Non bisogna più attendere oltre.

Direttivo M24A-ET Circolo Tavoliere Monti Dauni di Foggia

rubino energas

Altri articoli

Back to top button