ComunicatiPrima pagina

TORREMAGGIORE. “BUONI PASTO” E “BANCO ALIMENTARE” PER I PIÙ BISOGNOSI

Una lodevole iniziativa partita dal Comune di Torremaggiore, il cui Sindaco, il dr. Emilio DI PUMPO, ne parla alla propria Cittadinanza attraverso un video pubblicato oggi, Mercoledì 25 Marzo, sulla sua pagina Facebook.

Il Sindaco, a fronte dell’emergenza Coronavirus, si è prontamente impegnato in prima persona, cercando di essere vicino il più possibile ai suoi Concittadini.

“Nella speranza di venire incontro alle esigenze di molti, che in questo periodo così difficile non devono preoccuparsi solo di preservare se stessi e la propria famiglia da un pericolo invisibile ed incontrollabile, ma devono fare i conti anche con le forze economiche che vengono meno, il Comune di Torremaggiore ha deciso di destinare una cifra economica a favore delle famiglie in difficoltà che, a causa dei decreti emanati per fronteggiare l’emergenza, non hanno l’opportunità di lavorare e non sono tutelate in materia di rimborsi per questo periodo di quarantena”, dichiara il Sindaco DI PUMPO nel suo ultimo comunicato.

“Pertanto, questa Amministrazione ha deciso di investire una cifra distribuita in BUONI PASTO che saranno assegnati alle famiglie più bisognose, e di allestire un BANCO ALIMENTARE. I destinatari dei buoni pasto, da spendere negli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa in beni di prima necessità sia alimentare che per l’igiene personale, saranno rivolti a singoli o nuclei familiari in situazioni di indigenza, individuati dei Servizi Sociali, che non percepisono il reddito di cittadinanza o forma di reddito sostitutivo. Ricordo che con i buoni pasto è possibile acquistare generi alimentari (eccetto alcolici e superalcolici) e prodotti per l’igiene personale. Essi saranno distribuiti dei Volontari di Protezione Civile impegnati in questa emergenza, tramite la sede del COC, direttamente nelle case dei beneficiari”, puntualizza il Sindaco di Torremaggiore, precisando ancora:

“Al singolo 1 buono pasto al giorno; al nucleo familiare fino tre persone 2 buoni pasto al giorno; nucleo fino a quattro persone 3 buoni pasto al giorno; nucleo familiare fino a cinque persone 4 al giorno ed oltre cinque persone, 5 buoni al giorno”.

Il Sindaco informa inoltre, della costituzione di un BANCO ALIMENTARE:

“A seguito della PROPOSTA di questa Amministrazione rivolta a diversi distributori di beni alimentari ed esercizi commerciali, di donare beni di prima necessità per famiglie in difficoltà economica perché impossibilitati a svolgere il proprio lavoro, è stato possibile costituire ed organizzare, grazie alla collaborazione dei VOLONTARI impegnati presso il COC, un BANCO ALIMENTARE al quale potranno affluire tutte quelle persone in oggettiva difficoltà a causa della mancata possibilità di lavorare. Si ringraziano tutti i distributori, commercianti e benefattori che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto, grazie alla generosa sensibilità mostrata in un momento così difficile per il nostro paese. Chi dovesse avere necessità di ricevere alimenti, perché economicamente impossibilitato nell’effettuare acquisti può contattare il COC al numero 327 99 97 708 che provvederà a conseguire a consegna gli alimenti direttamente a casa. ATTENZIONE! Abbiamo a disposizione determinati alimenti di prima necessità che saranno smistati in egual misura, per genere, ad ogni famiglia che ne dovesse far richiesta perché bisognosa”, conclude il Sindaco DI PUMPO.

Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button