ComunicatiPrima pagina

TROPPE DELEGHE PER ALCUNI ASSESSORI

di DESIO CRISTALLI

I due ultimi Assessori comunali sono già all’opera ma, leggendo con attenzione le deleghe ricevute dal Sindaco, salta agli occhi che sono troppe per poterle onorare a dovere ed inoltre che hanno ‘alleggerito’ i carichi di lavoro del Sindaco che ci dà ragione con i fatti su quanto avevamo predetto alla sua elezione a Presidente della Provincia: cioè che non avrebbe potuto reggere i due incarichi istituzionali e che nel futuro avrebbe dovuto valutare se mollare la poltrona operativamente terribile di Palazzo Dogana. Ora quel momento è arrivato ed il Sindaco non ha potuto che delegare a raffica ai due nuovi Assessori dr.ssa CELESTE IACOVINO e dr. ANTONIO CICERALE. Alla prima ha rifilato Politiche Comunitarie e Finanziamenti Unione Europea, Rapporti con le Università, Ufficio Relazioni con il Pubblico (da rifondare da zero!), Turismo e Spettacolo, Cultura, Teatro, Museo Civico, Biblioteca Comunale, Gemellaggi, Marketing Territoriale e Grandi Eventi; a CICERALE ha invece scaricato Organizzazione e Risorse Umane, Personale Comunale, Relazioni Sindacali, Sport e Tempo Libero, Legalità, Trasparenza, Sicurezza Urbana, Controllo del Territorio, Polizia Locale e Rapporti con le Forze dell’Ordine. Secondo noi una distribuzione più equa sarebbe stata possibile se il Sindaco non fosse costretto a fare troppo il Presidente della Provincia ed avesse potuto tenere per sé con l’autorevolezza che viene dalla fascia tricolore queste deleghe: Politiche Comunitarie e Finanziamenti Unione Europea, Rapporti con le Università, Legalità, Trasparenza, Sicurezza Urbana, Controllo del Territorio, Polizia Locale e Rapporti con le Forze dell’Ordine. A questo modo i due nuovi Assessori – come dicevamo di LINO ALBANESE in passato, altro Assessore sovraccarico di deleghe – avrebbero potuto onorare ogni delega senza dover mettere ogni mattina un cero a PADRE PIO per riuscire ad operare efficacemente. Non vogliamo fare i saccenti a tutti i costi, caro Sindaco, ma guardando da fuori ciò che avviene nel Palazzo (di San Severo…ma anche di Foggia) si vede meglio che le cose facili e razionali con la politica diventano sempre difficili, spesso IMPOSSIBILI! Si può sempre correggere nella vita, salvo che non si voglia perseverare nel tentare ogni giorno tripli salti mortali senza rete. In quel caso…AUGURI!

Altri articoli

Back to top button