Comunicati

UN MARE DI DUBBI SUL PIANO STRATEGICO PER RILANCIARE IL NOSTRO AEROPORTO ‘GINO LISA’

All’atto della presentazione del Piano Strategico Aeroporti di Puglia 2019-2028, il documento di programmazione che definisce le linee guida per la rete aeroportuale regionale, interviene il Presidente della Provincia, NICOLA GATTA che dichiara: “La Capitanata ha bisogno di certezze, urgono impegni concreti di Regione Puglia e ADP per la riattivazione dei voli civili. Il ‘Gino Lisa’ non può essere considerato solo base strategica per la Protezione Civile della Puglia. L’allungamento della pista deve far decollare anche i voli civili. Nelle mie linee programmatiche di inizio mandato, lo scalo aeroportuale dauno è tra le priorità perché essenziale a rafforzare la poltica di coesione territoriale attraverso una maggiore accessibilità e mobilità. Avere nel capoluogo un aeroporto efficiente è una irripetibile opportunità di sviluppo che non possiamo perdere. La crescita passa, soprattutto, nel saper intercettare i flussi turistici per il Gargano, i Monti Dauni ed in generale per l’intera provincia, accorciando i tempi e le modalità per raggiungere la Capitanta e da questa le maggiori città italiane ed europee. Tutti gli attori del territorio devono proseguire ad essere compatti per il rilancio del ‘Gino Lisa’. Regione Puglia e Adp devono programmare tratte per voli commerciali, trasporto passeggeri, coerenti con la vocazione e le peculiarità dell’infrastruttura aeroportuale dauna”. Alla dichiarazione del Presidente della Provincia, si è aggiunta una dichiarazione del Sindaco di Foggia, FRANCO LANDELLA in questi termini: <<Il piano strategico presentato da Aeroporti di Puglia SpA 2019-2028 ci consegna, ancora una volta, uno scenario in cui le incertezze ed i dubbi superano gli elementi positivi. Il futuro dell’aeroporto ‘Gino Lisa’ sembra infatti ancora avvolto da punti interrogativi, quantomeno per l’aspetto che più interessa il nostro territorio: la riattivazione del voli civili. Dunque siamo nuovamente in attesa di risposte che speriamo non sia necessario aspettare invano per un altro decennio. La provincia di Foggia ha una vocazione turistica straordinaria, che è necessario valorizzare ed esaltare. È un tema di cui si dibatte da tempo immemore, con una convergenza di visioni che ha trovato concordi tutti gli attori istituzionali ed economici del territorio. Nessuno si aspettava oggi la presentazione di una compagnia aerea o l’annuncio dell’attivazione di una tratta. Tuttavia la vaghezza con cui questa prospettiva è stata descritta ci preoccupa, perché induce a dubitare circa l’esistenza di una strategia societaria finalizzata a scommettere sul serio sul rilancio del Gino Lisa>>.

MA A QUANTO DETTO VA AGGIUNTO ANCHE QUESTO. AD AEROPORTI DI PUGLIA SpA E ALLA REGIONE PUGLIA CHIEDIAMO DI CONOSCERE QUANDO ED IN CHE MODO SARÀ MESSA IN CAMPO UN’ATTIVITÀ FINALIZZATA A RICERCARE ED INDIVIDUARE COMPAGNIE AREE INTERESSATE ALLO SCALO DELLA CAPITANATA. NON BASTA SAPERE CHE IL NOSTRO AEROPORTO POTRÀ OSPITARE VOLI CIVILI. OCCORRE SAPERE QUANDO SI COMINCERÀ A LAVORARE PER DARE A QUESTA PROSPETTIVA UNA CHIARA DECLINAZIONE REALE ED OPERATIVA. È QUESTO DI CUI HA BISOGNO L’INTERA CAPITANATA. ED È PER QUESTO CHE LA NOSTRA COMUNITÀ SI È BATTUTA IN MODO COMPATTO E SENZA RISERVE, PERCHÉ IL DIRITTO ALLA MOBILITÀ È ANCHE IL DIRITTO AL NOSTRO SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO.

LA REDAZIONE

Altri articoli

Back to top button