Comunicati

Una mail per palazzo Fraccacreta

Per recuperare i luoghi culturali dimenticati il Governo italiano ha messo a disposizione risorse per 150 milioni di euro. Fino al 31 maggio tutti i cittadini potranno segnalare con una semplice mail all’indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare.
La Porta di Italia Unica, nelle persone di Nazario Tricarico, Coordinatore e Lidya Colangelo, Responsabile delle politiche culturali, ha pensato di candidare Palazzo Fraccacreta (San Severo, via U. Fraccacreta), oggi Roccatagliata – Balestra, al fine di promuoverne il restauro e riportare il bene al suo antico splendore.
Il Palazzo di notevole valore storico in quanto abitazione di Angelo e dell’illustre poeta Umberto Fraccacreta versa in condizioni disastrose che richiedono un immediato intervento di recupero.
E’ bene sottolineare che il Palazzo rientra nei beni sottoposti a vincolo, a testimonianza dell’importanza che ricopre per la città di San Severo.
Pur trattandosi di un bene privato, i proprietari si sono ufficialmente resi disponibili alla concessione di una parte dell’immobile per la realizzazione del Centro Studi per la Poesia pugliese intitolato ovviamente a Umberto Fraccacreta.
Abbiamo contattato i numeri messi a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per verificare la candidabilità di un bene privato. Ci hanno riferito che l’iniziativa è generica, riguarda luoghi dimenticati d’interesse pubblico e non c’è un espresso divieto a segnalare beni di proprietà privata.
Se vuoi aiutarci a sostenere la candidatura di Palazzo Fraccacreta, invia una mail a bellezza@governo.it copiando e incollando il seguente testo:
Oggetto: campagna Bellezza@governo.it – Recupero dei luoghi culturali dimenticati – segnalazione.
In riferimento all’ iniziativa in oggetto, intendo segnalare Palazzo Fraccacreta – Via Umberto Fraccacreta 3 – San Severo (Fg). Il Palazzo, già sottoposto a vincolo, necessita di un immediato intervento di ristrutturazione per tornare ad essere utilizzabile dalla comunità realizzando al suo interno il progetto culturale: “Centro Studi Poesia di Puglia”. Nel suddetto Palazzo, oggi in stato di abbandono, visse e operò per molti anni della sua vita, Umberto Fraccacreta, unanimemente considerato uno dei più grandi poeti di Puglia della prima metà del ‘900.
In attesa di sapere se il luogo, con il progetto culturale annesso, da me segnalato verrà incluso nella lista dei beni da recuperare, saluto cordialmente.
Firma

Altri articoli

Back to top button