ComunicatiPrima pagina

Vino e olio, il Gal Daunia Rurale 2020 sostiene la cooperazione tra aziende

Stanziati 160mila euro con il bando 1.4 che mira alla creazione di un’offerta collettiva innovativa e creativa basata sulla valorizzazione della produzione tipica locale

Favorire il potenziamento di aggregazioni di imprese finalizzate a migliorare l’integrazione di filiera e la presenza sui mercati locali dei prodotti vitivinicoli e olivicoli dell’Alto Tavoliere. A questo mira il nuovo bando 1.4 del GAL Daunia Rurale 2020 che intende sostenere lo sviluppo della cooperazione per attività promozionali a raggio locale per sostenere la conoscenza e il consumo di vino, spumante e olio del territorio.

Una cooperazione che sia in grado di intercettare anche ristorazione, gastronomia, catering, turismo e ospitalità in un’ottica di promozione dell’offerta che guarda al Distretto del Cibo della Daunia Rurale, riconoscimento a cui ambisce l’intero territorio e per il quale l’Associazione del Distretto sta lavorando intensamente. Una interessante opportunità per un’innovativa e creativa valorizzazione dei vitigni autoctoni e della cultivar Peranzana.

Il bando nasce dalla rimodulazione finale dei fondi a disposizione del GAL, la cui programmazione attuale si conclude nel 2023, ed è strategicamente orientato a sostenere e valorizzare le eccellenze tipiche dell’Alto Tavoliere, sperimentando forme di cooperazione settoriale, all’interno di una logica distrettuale.

Per il nuovo bando il Gal Daunia Rurale 2020 ha previsto una dotazione finanziaria di 160mila euro.  Il sostegno sarà concesso come contributo in conto capitale, per un massimo di 80mila euro, fino al 100% del costo totale ammissibile. Le domande dovranno essere consegnate entro il 16 settembre 2022.

Tutte le info sono disponibili a questo link: https://www.galdauniarurale2020.it/pubblicazione-nuovo-bando-intervento-1-4-reti-di-cooperazione-del-distretto-del-cibo-della-daunia-rurale/

Altri articoli

Back to top button